Come verificare la biocompatibilità di inchiostro

Come verificare la biocompatibilità di inchiostro


inchiostro biocompatibile che viene utilizzato in dispositivi medici che entrano in contatto con la pelle e altro materiale biologico, come il contatto colorazione della lente e tatuaggi, deve essere testato per verificare che non sia tossico per le cellule viventi. Prima che l'inchiostro può essere approvato per l'uso deve essere testato per la citotossicità (nocività per le cellule viventi), la sensibilizzazione (esposizione ad un allergene che causa ipersensibilità) e irritazione (dolore, rugosità, o infiammazione). Questi tre test vengono eseguiti da professionisti in un laboratorio di test di biocompatibilità.

istruzione

1 Testare l'inchiostro per citotossicità. Ciò può essere realizzato utilizzando diversi test medici. Ad esempio, il contatto diretto test pone l'inchiostro in contatto con una coltura cellulare per 24 ore. La cultura è successivamente sottoposto ad alterazioni morfologiche, riduzione della densità delle cellule o ripartizione cellule causati dall'inchiostro.

2 Effettuare il test di sensibilizzazione. The Guinea Pig Maximization Test (GPMT) consiste in una prova in due fasi in cui gli animali vengono prima esposti all'inchiostro e poi testati per la sensibilizzazione cutanea due settimane più tardi.

3 Test per l'irritazione. Il Irritazione alla pelle di prova comporta l'applicazione dell'inchiostro di una zona di pelle di un animale e controllo per i segni di irritazione, dopo un periodo di tempo determinato dai tecnici di laboratorio.

4 Determinare la causa del guasto se l'inchiostro non supera uno dei test di biocompatibilità. Una volta che la causa del fallimento è stato identificato, adottare misure per rettificare la componente non biocompatibile dell'inchiostro e ripetere le procedure di collaudo.