consumatori primari

Quali tipi di consumatori primari sono nella foresta di conifere?

Quali tipi di consumatori primari sono nella foresta di conifere?


foreste di conifere sono particolarmente estesa nelle alte latitudini e paese montagnoso delle regioni temperate e subartiche, dove gli alberi di conifere hanno il vantaggio rispetto legni duri latifoglie nel clima difficile. Per un visitatore escursioni nella taiga del nord del Canada o la Russia, la fauna selvatica può sembrare scarse. Ma gli animali fanno fiorire lì, molti di loro agire consumatori primari, o erbivori.

invertebrati

Quali tipi di consumatori primari sono nella foresta di conifere?

I percorsi di alimentazione di insetti xilofagi sono esposti su strappi e tronchi nei boschi.

Una miriade di insetti svolgono compiti primari-consumatore nella foresta di conifere. Infatti, molti alimenti direttamente sulle conifere stessi. Ad esempio, il coleottero del pino meridionale è una fonte importante di mortalità per molti dei pini iconici del sud-est degli Stati Uniti, da loblolly a foglia lunga, oltre a varie specie nei boschi del Messico e dell'America Centrale di montagna. Spesso tali insetti portavano nella corteccia o foglie di conifere, quando gli alberi sono già afflitti da qualche malattia, come ad esempio una ferita fulmini-strike.

Uccelli

Quali tipi di consumatori primari sono nella foresta di conifere?

waxwings Cedar assaporare le bacche di arbusti del sottobosco nei boschi di conifere.

Birdlife nella foresta di conifere comprende una vasta gamma di nicchie ecologiche, tra cui molti consumatori primari. Tra i più eclatante in Nord America è schiaccianoci del Clark, un bel jay delle foreste di alta quota del West. Questo intelligenti raccolti uccelli semi di conifere delle vette come il pino whitebark, poi li memorizza nella cache su una vasta area per servire come fonti di cibo invernale. Nel frattempo, altri uccelli si concentrano su bacche e frutti di arbusti in legno sottobosco. Una raffica di waxwings cedro potrebbe scendere su un Huckleberry fruttificazione o serviceberry cespuglio in un bosco di conifere occidentali, per esempio, mentre in un jack-pino stare nel Midwest settentrionale o nord-est un cardinale del Nord potrebbe foraggio di bacche pernice.

mammiferi

Quali tipi di consumatori primari sono nella foresta di conifere?

scoiattoli rossi si nutrono di semi e altri materiali vegetali in boschi di conifere.

Mammiferi consumatori primari in boschi di conifere vanno da piccoli roditori ai più grandi animali nativi per l'ecosistema. Scoiattoli accumulano forniture di pinoli, di tanto in tanto hanno fatto irruzione da enormi orsi bruni che riguardano più nicchie ecologiche, come onnivori dedicate. In Nord America e in Eurasia uno dei migliori numeri consumatori primari è l'alce (chiamato alce nel Vecchio Mondo), un gigante, cervi bulbo naso sulle gambe torreggianti. Nella foresta boreale nordamericana, caribù bocconcino licheni in boschi di abete rosso e abete, e lepri racchette da neve si nutrono di rami, cortecce e la vegetazione.

Catena alimentare

Quali tipi di consumatori primari sono nella foresta di conifere?

A volte un consumatore primario, orsi bruni anche predare altri animali.

consumatori primari accesso all'energia in ultima analisi fornita dal sole tramite organismi fotosintetici, principalmente piante, funghi e licheni. Essi, a loro volta, vengono elaborati per l'energia dai consumatori secondari che li caccia. Una volontà picchio portava le larve di insetti albero-alimentazione, e le donnole arboree chiamati martore e pescatori perseguono scoiattoli nel baldacchino delle foreste di conifere boreali e montane del Nord America. Anche i più grandi mammiferi della foresta, come caribù, alci e alci, possono cadere preda di grandi carnivori come lupi grigi e puma. Entrambi gli orsi bruni e neri a volte ricorrono a carnivoria tra slurping funghi, frutti di bosco e larve, in particolare mira cerbiatti ungulati e vitelli.

Chi sono i consumatori primari di energia nucleare?

L'energia nucleare non si avvicina nemmeno a fornire la quantità di energia elettrica che impianti che bruciano combustibili fossili fanno, ma un sacco di aree di tutto il mondo si affidano a questa energia per fornire una grande quantità di energia. Oltre il 75% della Francia, è alimentato con l'energia nucleare, e mentre gli Stati Uniti genera più perché è un paese più grande, solo negli Stati Uniti in realtà utilizza il 20% della loro elettricità dal nucleare.

considerazioni

Anche se gli Stati Uniti sono il più grande produttore di energia elettrica da centrali nucleari, alcune parti degli Stati Uniti non si basano sul nucleare, mentre altre parti usano pesantemente. Il più grande consumatore degli Stati Uniti è Vermont con un po 'oltre il 70%, e vicino a quello sono gli stati del Connecticut, Carolina del Sud, e del New Jersey. Tutti questi stati dispongono di centrali nucleari che alimentano.

Funzione

L'energia nucleare è una fonte altamente dibattuto di energia a causa delle scorie radioattive che viene prodotto. L'energia nucleare è la creazione utilizzando un processo di fissione sull'uranio che divide realtà l'atomo e causare una reazione a catena utilizzata per riscaldare l'acqua e potenza grandi generatori. L'uranio è una risorsa non rinnovabile, ma alti volumi in tutto il mondo consentono un facile accesso per l'energia nucleare da creare.

Potenziale

I consumatori primari di energia nucleare possono cambiare rapidamente con la costruzione di nuove centrali nucleari in tutto il mondo. Alcuni dei paesi che stanno costruendo nuovi impianti comprendono Giappone, Russia, Corea del Sud e l'India.

Dimensione

La quantità di creazione di energia nucleare può anche significare disastri più grandi per determinate aree. Gli Stati Uniti genera quasi 98 giga watt di energia, Francia generano di 60 GW, il Giappone e genera oltre 45 GW di energia. Se un disastro nucleare si verifica in uno di questi paesi, un sacco di radiazioni può diffondersi attraverso l'aria e provocare danni a cose viventi.

Storia

Uno dei più grandi eventi calamitosi nucleari che si verifichi mai stata la crisi di Chernobyl che ha avuto luogo in Unione Sovietica. Oltre 500.000 sono stati esposti a radiazioni, e oltre 4.000 ha ottenuto il cancro da questa esposizione.
Nel 1979, uno dei più grandi disastri nucleari si è verificato negli Stati Uniti e questo era noto come il "Three Mile Island Meltdown". Anche se questa è stata la più grande fusione a verificarsi, nessun ferito effettivi sono stati segnalati nel caso, perché gran parte delle radiazioni finirono contenuta.

Che cosa è un consumatore primario?

Che cosa è un consumatore primario?


i consumatori primari sono organismi che consumano i produttori di energia e nutrienti. I produttori in molti ecosistemi riconoscibili sono piante ed i consumatori primari sono gli animali erbivori che consumano le piante.

ecosistema Energia

Un ecosistema richiede un costante apporto di energia dato che l'energia viene persa attraverso processi vitali e come l'energia viene fatto passare attraverso i livelli trofici dell'ecosistema. La fotosintesi è il metodo utilizzato da piante e alghe per utilizzare la luce solare per soddisfare le loro esigenze di energia e gli ecosistemi circostanti.

Livelli Ecosistema trofici

Energia e nutrienti sono passati tra i diversi livelli trofici dell'ecosistema attraverso il consumo. Gli organismi che occupano ogni livello possono essere classificati come produttori primari, consumatori primari, consumatori secondari o terziari consumatori.

produttori primari

I produttori primari includono piante, alghe e organismi microscopici che cattura energia e nutrienti di assorbimento dal loro ambiente. produttori primari sono spesso indicati come autotrofi poiché rendono il proprio cibo.

consumatori primari

i consumatori primari consumano i produttori primari per soddisfare le loro esigenze energetiche e nutrizionali. Esempi di consumatori primari vanno da afidi a zebre.

consumatori secondari

consumatori secondari mangiano consumatori primari di ottenere l'energia e nutrienti di cui hanno bisogno. Ad esempio, coccinelle consumano afidi e leoni preda zebre.

I consumatori terziario

i consumatori terziario sono i predatori top per il loro ecosistema, predare su altri predatori per le loro esigenze nutrizionali. Eagles predare su pesci predatori sono un esempio di consumatori terziari.

Definizione di un consumatore secondaria

Definizione di un consumatore secondaria


In parole povere, un consumatore secondario è un qualsiasi carnivoro che si nutre di produttori primari. In modo più preciso linguaggio scientifico, il consumatore secondario è un animale che risiede nel secondo livello della catena alimentare. Questi animali sono per lo più carnivori in natura e ottenere energia da caccia e uccidere gli animali che si nutrono principalmente sul terreno. Alcuni consumatori secondari si nutrono per lo più su animali morti.

livelli trofici

L'ecologia di un ambiente biologico è divisa in sezioni di cui livelli trofici. In ogni livello, organismi svolgono il loro ruolo nella catena alimentare naturale. Al primo livello, produttori primari utilizzano la luce del sole per rendere l'energia e il cibo. Al secondo livello sono i consumatori primari. Questi sono animali erbivori che mangia le piante. Dopo di loro sono i consumatori secondari che mangiano gli erbivori (anche se alcuni mangiano anche le piante, come pure). Infine, ci sono i consumatori terziari (animali che si nutrono di altri carnivori) ei decompositori (organismi che banchettare con materia in decomposizione).

Carnivori e onnivori

Come consumatori secondari, il loro ruolo primario nella catena alimentare è di mangiare i consumatori primari. Detto questo, non tutti i consumatori secondari sono strettamente carnivora. Alcuni sono onnivori ed entrambi mangiano consumatori primari e agire come part-time consumatori primari stessi, mangiare le piante e frutti di bosco quando l'occasione.

Fine della catena

In alcune semplici catene alimentari, il consumatore secondario agisce anche come consumatore terziaria, e non vi è nessun punto più alto sulla catena alimentare. In altri casi, il consumatore secondario funge da preda per il livello superiore della catena alimentare, o il consumatore finale. catene alimentari Pochi si può dire che funziona in questo modo, come ci sono animali di solito più grandi che non si preoccupano con i produttori primari più piccoli e si nutrono solo sui carnivori più grandi.

Esempio

I livelli trofici sono più facili da immaginare con un esempio di come funzionano e dove i consumatori secondarie svolgere il loro ruolo. In una foresta, le piante e piccoli alberi sono i produttori primari, raccogliendo energia dalla luce solare. Erbivori, come cervi, vengono avanti e si nutrono di piante, trasferendo in tal modo l'energia a monte della catena. Poi i consumatori secondari vengono avanti, come gli orsi e lupi, e mangiare il cervo. In questi casi, orsi e lupi sono anche i consumatori finali.

tipi

consumatori secondari si trovano in tutti i sistemi ecologici. Gli orsi si nutrono di piccoli insetti, pesci, cervi e pecore, anche se sono onnivori e agiscono anche i consumatori primari di miele e frutti di bosco. Nella vita di mare, tartarughe sono un esempio lampante del consumatore secondario. Predano grilli e lumache, anche se ancora una volta, sono noti per consumare piante, come alghe e lattuga. Nella prateria, i ratti sono consumatori secondari, nutrendosi di piccoli insetti e, a sua volta cadere preda di serpenti.

Che tipo di consumatore è un ratto?

Che tipo di consumatore è un ratto?


La natura è complessa ed equilibrata. In ogni ecosistema, animali e piante esistenti che sostengono che l'equilibrio, indipendentemente dalle dimensioni, la dieta o il tipo. Ogni specie viene alimentato in poi, si nutre di altri, o entrambi. Questa interdipendenza crea un ciclo critico in cui l'alimentazione viene trasmesso da un animale all'altro.

La catena alimentare

Per capire che tipo di consumatori ratti sono, è importante conoscere la catena alimentare. La catena alimentare è costituito da diversi livelli chiamati livelli trofici. Ogni livello contiene vari tipi di consumatori. Le piante si trovano nel primo livello trofico come produttori primari. I produttori primari creano alimentare per i consumatori primari, consumatori secondari e terziari consumatori. gli animali delle piante alimentari sono consumatori primari, piccoli carnivori sono consumatori secondari e grandi predatori sono chiamati consumatori terziari.

ratti

I ratti sono consumatori primari. E 'risaputo che i topi mangiano quasi tutto, lavaggio nella spazzatura per trovare il loro prossimo pasto. In natura, la loro dieta segue gli stessi principi. È costituita da piante e altri piccoli consumatori primari come insetti. Dal momento che i topi mangiano sia le piante e la carne, sono onnivori considerati. Anche se si nutrono di altri animali, i ratti non rientrano nella categoria dei consumatori secondario, perché la dieta dei consumatori secondario è limitato solo ai consumatori primari.

Ratti e altri consumatori

consumatori primari, come i ratti, sono cruciali per la sopravvivenza dei consumatori secondari e terziari. Il loro compito è quello di fornire nutrimento per i predatori che si trovano più in alto nella catena alimentare in un processo chiamato il ciclo biochimico. In questo ciclo, le piante forniscono le sostanze nutrienti che vengono mangiati dai consumatori primari. I consumatori primari sfruttano energia delle piante e forniscono nutrimento per i consumatori secondari. A loro volta, i consumatori terziari ottenere quei nutrienti da parte dei consumatori sotto di loro. Una volta che gli animali muoiono, le loro sostanze nutritive si decompongono nel terreno per essere prelevati dalle piante. Il ciclo quindi si ripete.

nutrienti Movimento

Non tutte le sostanze nutritive da parte dei consumatori primari sono trasferiti ai consumatori secondari. Quando un ratto, per esempio, ingerisce nutrienti dalle piante o piccoli insetti, che utilizza circa il 90 per cento di questa energia per la sopravvivenza, come la crescita, calore del corpo e predatori fuga. Una volta che il ratto viene mangiato da un consumatore secondaria, il restante 10 per cento è passata al predatori.

Definire dei consumatori secondaria

Un consumatore secondario è un consumatore nella seconda posizione sulla catena alimentare. Un consumatore secondario consuma gli animali che mangiano solo le piante. consumatori secondari soprattutto consumano carne e di ottenere il loro sostentamento da entrambi la cattura e l'uccisione, o di essere predatori, o da scavenging o si nutrono di animali già morti.

Definire dei consumatori secondaria

Sotto consumatori secondari

Per comprendere ciò che un consumatore secondario è, è importante capire la catena alimentare e il livello trofico o posizionare un consumatore secondario ha sulla catena alimentare. La catena alimentare inizia con i produttori primari, o piante, che rendono la propria energia e il cibo dalla luce solare. consumatori primari vengono prossimo sulla catena alimentare, e sono gli insetti e gli animali che si nutrono direttamente ai produttori primari. consumatori secondari poi si nutrono sui consumatori primari.

fluttuanti consumatori

consumatori secondari mangiano carne, anche se a volte mangiano le piante, fluttuanti i loro livelli trofici all'interno della catena alimentare. animali onnivori agiscono come consumatori primari, consumatori secondari e dei consumatori più elevati. Come esseri umani, noi possiamo mangiare bacche o ortaggi ed essere consumatori primari. Si mangia il bestiame e siamo consumatori secondari. polli mangiare, che si nutrono di insetti, ci rende i consumatori terziari. In altre parole, un consumatore secondaria non necessariamente sempre funziona come un consumatore secondario.

Sopra consumatori secondari

catene alimentari si concludono con grandi predatori che non hanno molti predatori alte o consumatori. Una catena alimentare può terminare con un consumatore secondario se gli altri animali non nutrono il consumatore secondario. consumatori terziarie nutrono consumatori secondarie, che sono poi alimentati al momento dai consumatori quaternari, e così via fino a predatore è il consumatore finale.

Esempio catena alimentare

La catena alimentare per questo esempio inizia con la luce del sole. Luce solare fornisce l'energia necessaria per l'erba a crescere. L'erba cresce e fornisce il sostentamento per il bestiame. I bovini sono poi macellati per la carne bovina che compone hamburger e bistecche. In questo esempio, l'erba è il produttore primario, i bovini sono i consumatori primari, e chi mangia la carne di manzo o bistecca è il consumatore secondario, in questo caso il onnivoro umana.

Esempi di consumo secondari

Gli animali che spesso agiscono come consumatori secondari includono orsi, cani, gatti, serpenti, polli, pesci, bovini, gli esseri umani, volpi e gufi. consumatori secondari possono catturare i consumatori primari come insetti o piccoli roditori e mangiarli, o nutrirsi di consumatori primari che gli altri animali sono uccisi, feriti o morti. Corvi, falchi e lupi sono esempi di consumatori secondari che si nutrono di consumatori primari da scavenging.

Definizione di consumatore primario

Definizione di consumatore primario


In ecologia, organismi che si nutrono su altri organismi sono classificati come consumatori. i consumatori primari si differenziano da altri consumatori alimentando ai produttori - organismi che fanno il proprio cibo. L'energia e sostanze nutritive assorbite da parte dei primari da parte dei produttori diventa il cibo per i consumatori secondari che consumano i consumatori primari.

Di energia negli ecosistemi

La vita richiede un dispendio di energia. Il metabolismo, la crescita, il movimento, e le altre attività della vita richiede organismi viventi per sfruttare e utilizzare l'energia. Tuttavia, come si usa questa energia una parte dell'energia viene persa. A causa di questa necessità di energia e conseguente perdita, ecosistemi richiedono una costante apporto di energia. Autotrofi, come le piante, alghe e alcuni batteri, si riuniscono la loro energia e nutrienti dal loro ambiente per rendere il proprio cibo, mentre eterotrofi comprendono tutti gli animali e dipendono dal consumo di altri organismi per soddisfare le loro esigenze di energia e nutrienti.

Catene alimentari

Il flusso di energia e nutrienti attraverso un ecosistema può essere descritta mediante una catena alimentare. In una catena alimentare, un autotroph sfrutta l'energia e nutrienti nel loro ambiente e diventa il cibo per un eterotrofi. Il eterotrofia, a sua volta, può diventare il cibo, e quindi fornire l'energia e le sostanze nutritive necessarie, ad un altro eterotrofia. Mentre catene alimentari mostrano questo flusso di energia in modo semplice, lineare, la maggior parte degli ecosistemi sono molto più dinamico con più autotrophs e eterotrofi entrare nella catena a molteplici e vari punti. reti alimentari espandono sull'immagine di una catena alimentare incorporando questa complessità nella loro rappresentazione.

produttori primari

L'importanza della autotrofi a sfruttare l'energia e le sostanze nutritive necessarie per l'intero ecosistema non può essere sottovalutata. Questi organismi, noti anche come produers primari, forniscono un ponte tra le risorse disponibili per l'ambiente e le componenti biologiche dell'ecosistema. In altre parole, essi producono il cibo necessario per l'intero ecosistema. I produttori primari più familiari sono piante e alghe che utilizzano la fotosintesi per produrre cibo dalla luce, acqua e anidride carbonica.

consumatori primari

Dal momento che eterotrofi non può fare il proprio cibo, devono raccogliere il loro cibo da altri organismi. Nel caso dei consumatori, questo cibo lo si ottiene con l'energia e nutrienti immagazzinata nelle cellule di altri organismi. consumatori primari alimentano direttamente al momento i produttori primari per ottenere i loro nutrienti e di energia. Questo gruppo di organismi comprende erbivori familiari come bovini, cavalli e zebre.

Secondaria e terziaria consumatori

I consumatori primari a loro volta diventano il cibo per i consumatori secondari che predano su di loro. consumatori terziario successivamente si nutrono di consumatori secondari. Anche se questo percorso può sembrare abbastanza lineare, molti organismi svolgono differenti funzioni nelle diverse fasi della loro vita. Per esempio, molti grandi pesci iniziano la vita come consumatori primari e secondari durante la loro fase giovanile, ma può crescere fino a diventare consumatori terziarie nella loro vita adulta. Altri organismi, come gli esseri umani, possono nutrirsi di entrambi i produttori primari e consumatori in tutta la loro vita che soddisfano contemporaneamente un ruolo di consumatore primario, secondario e terziario.

Produttore vs. Consumatore

Produttore vs. Consumatore


Tutti gli organismi viventi necessitano di energia e nutrienti per vivere. Gli organismi possono essere classificati in base alla fonte della loro energia e nutrienti come produttori, consumatori o decompositori. I produttori sono organismi che producono il proprio cibo da fonti nel loro ambiente fisico. I consumatori ottengono il loro cibo da mangiare altri organismi viventi.

autotrofi

I produttori sono spesso indicati come autotrofi per la loro capacità di creare molecole di carbonio complesse dal carbonio inorganico.

eterotrofi

I consumatori sono tra gli organismi eterotrofi chiamati. Eterotrofi sono in grado di utilizzare carbonio inorganico, basandosi invece sul consumo di composti organici da altri organismi.

produttori primari

I produttori primari occupano di energia e sostanze nutritive in primo luogo, e spesso esclusivamente dal loro ambiente fisico, piuttosto che attraverso il consumo di altri organismi viventi. La maggior parte delle piante sono i produttori primari.

Tipi di consumatori

I consumatori possono essere classificati come consumatori primari, secondari o terziari. i consumatori primari sono erbivori che si nutrono di produttori, come insetti, rettili e roditori. consumatori secondari, come i serpenti, altri rettili e anfibi, mangiano consumatori primari e consumatori terziarie, come falchi, volpi e orsi mangiare (ma di solito non sono limitati a) i consumatori secondari.

Decompositori

Decompositori sono organismi in un ecosistema che consumano il materiale di scarto e cadaveri di altri organismi. Decompositori servono spesso un anello importante nel liberare nutrienti nuovamente dentro l'ambiente per il riutilizzo da parte dei produttori primari.

Qual è l'importanza di un consumatore primario?

Qual è l'importanza di un consumatore primario?


consumatori primari forniscono un importante collegamento tra produttori primari e consumatori secondari carnivori. L'energia e sostanze nutritive immagazzinate nei tessuti vegetali sono generalmente inutilizzabili per i consumatori secondari, dal momento che mancano i processi digestivi necessari per rompere questo materiale verso il basso.

Catena alimentare

La rete alimentare ripercorre il flusso di energia e di nutrienti tra gli organismi in un ecosistema. Gli organismi che occupano livelli trofici superiori consumano gli organismi di livelli più bassi per ottenere la loro energia e nutrienti necessari.

produttori primari

La base della catena alimentare è occupato da produttori primari, come le piante, alghe e alcuni batteri. Questi organismi energia cattura e nutrienti inorganici per creare le molecole organiche necessarie per la vita.

consumatori primari

L'energia e nutrienti memorizzati nelle celle di produttori primari sono in gran parte inutilizzabili per carnivori. animali erbivori giocano un ruolo critico nel convertire le sostanze nutritive in forme digeribili per i consumatori secondari.

consumatori secondari

consumatori secondari, come ad esempio gli animali carnivori, ottengono la loro energia e nutrienti necessari dal cibo consumatori primari.

Energia e Nutrienti flusso

I nutrienti sono pedalato tra gli organismi e l'ambiente dell'ecosistema. Tuttavia, l'energia è continuamente perso nell'ecosistema. Una fornitura costante di energia deve essere messa in nell'ecosistema.

Le alghe in Ecosystem

Le alghe in Ecosystem


Alghe ha un ruolo importante nel suo ecosistema, ma questo ruolo può sia avere un impatto positivo o negativo sull'ambiente. La giusta quantità di alghe può essere utile e la sua mancanza può anche essere dannoso per l'ecosistema. Ma quando alghe cresce fuori controllo, può essere devastante per il sistema.

produzione di ossigeno

Le alghe in Ecosystem

Senza l'ossigeno prodotto dalle alghe, l'ecosistema globale non sarebbe in grado di supportare più vita.

Le alghe sono piccole, piante microscopiche che contengono clorofilla e sono capaci di fotosintesi. Quando c'è troppo poco ossigeno nell'acqua, può provocare la morte delle piante e degli animali che vi abitano. Alghe è stato stimato a produrre tra il 70 e il 80 per cento di ossigeno disponibile del pianeta. Più del 70 per cento della superficie terrestre è l'acqua, il terreno di coltura per le alghe. Questo significa che le alghe possono essere trovati in quantità massicce in tutto il pianeta, sia che galleggia nel mare in piccoli gruppi invisibili ad occhio nudo o raggruppati insieme in colonie che assomigliano alghe. Come le alghe possono anche vivere in ambienti d'acqua dolce con alcuni tra i più di 7.000 specie viventi sulla terra, alghe produce grandi quantità di ossigeno solo per valore di semplici numeri.

fonte di cibo

Le alghe in Ecosystem

Innumerevoli organismi marini si nutrono direttamente di alghe.

Alghe è uno dei produttori più elementari. Fornisce il mondo con ossigeno ed è una delle principali fonti di cibo per tutta la vita marina. I diversi tipi di alghe sono noti come autotrofi, che prendono la luce del sole e le sostanze nutrienti e li trasformano in cose utilizzabili da altre specie, come l'ossigeno. Questo significa anche che sono una delle fonti più elementari di cibo per altri organismi, quasi altrettanto minuscolo.

Lo zooplancton sono uno dei consumatori primari di alghe. Quando c'è un eccesso di alghe - un fenomeno che si verifica di solito nei mesi primavera e all'inizio dell'estate di aree che vedono cambiamenti stagionali drastici nel clima - il risultato è un aumento di zooplancton. Questo zooplancton è poi a sua volta un importante fonte di cibo per gli animali provenienti da piccoli pesci e crostacei di balene.

alghe Blooms

Le alghe in Ecosystem

rivestimenti completi di alghe possono danneggiare l'ecosistema.

fioriture alghe si verificano quando c'è un improvviso aumento nel contenuto di nutrienti dell'acqua. Nutrienti, come il fosforo e l'azoto, sono necessari per sostenere ogni forma di vita vegetale, ma quando ci sono valori superiori a quelli necessari in acqua, è possibile che le alghe per iniziano a moltiplicarsi senza controllo e quali sono di solito normali, piccola banda organismi insieme nella melma comunemente visto che copre la superficie di acque ancora. Questo può accadere naturalmente per brevi periodi di tempo, durante il quale i consumatori ricevano cibo extra; questo può essere utile durante i mesi primaverili, quando l'ecosistema sta uscendo dal letargo. Quando queste fioriture si verificano in altri periodi dell'anno o per periodi prolungati di tempo, causata da attività umane, come ad esempio l'applicazione impropria di fertilizzante per i campi, la pesante copertura di alghe può impedire la luce del sole di raggiungere piante subacquee e cominciare a strangolare l'ecosistema.

Toxic alghe

Le alghe in Ecosystem

Lontre che ingeriscono le alghe tossiche possono cadere rapidamente vittima del veleno.

fioriture di alghe possono essere doppiamente pericoloso quando le alghe si sposta da una zona all'altra. fioriture di alghe che si sviluppano in fiumi d'acqua dolce possono essere trasportati nelle regioni baia e sulla costa. Questa nuova alghe possono contenere sostanze chimiche che è tossico per la fauna selvatica. Questo è stato un problema in via di sviluppo sulla costa della California. California aree agricole si applicano grandi quantità di fertilizzanti, che possono essere eseguiti fuori in zone di acqua dolce circostanti. Quando questa acqua - e le alghe che sta crescendo in esso - viene lavato per l'oceano, si presenta per il delicato ecosistema delle lontre di mare. Le alghe contiene una tossina chiamata microcistina, che è letale per le lontre che ingeriscono i frutti di mare che, a sua volta, sopravvive nelle alghe.

Come è il movimento della materia attraverso la biosfera Diverso dal flusso di energia?

Il movimento di una sostanza chimica attraverso la biosfera è noto come un ciclo biogeochimico. Tutti i prodotti chimici necessari per la vita si susseguono varie fasi organiche e inorganiche, ma non sono né creata né distrutta. Energia, d'altra parte, viene costantemente aggiunto sotto forma di luce solare e costantemente persa sotto forma di radiazione infrarossa e luce riflessa nello spazio. Pertanto, la materia è descritta come "pedalato" attraverso un ecosistema che, "flussi" di energia dalla luce solare per produttori e consumatori - e alla fine è persa sotto forma di calore.

Cicli biogeochimici come sistemi chiusi

La composizione chimica della Terra è essenzialmente costante - parte minore fuoriuscita dell'atmosfera nello spazio e ingressi occasionali dagli asteroidi, materia nè entra nè esce pianeta. Per questo motivo, i cicli biogeochimici sono essenzialmente sistemi chiusi.

Flusso di energia negli ecosistemi: An Open System

Il movimento di energia attraverso un ecosistema, in contrasto con il movimento della materia, costituisce un sistema aperto. Ci sono ingressi e le uscite, o di utili e perdite. Energy entra nel sistema sotto forma di luce solare. Energia non può essere veramente distrutto, ma in ogni reazione chimica o biologica alcuni è sempre trasformata in calore. Questo calore lascia terra sotto forma di radiazioni infrarosse.

Esempi dei cicli biogeochimici

I più importanti cicli biogeochimici sono il ciclo dell'acqua, il ciclo dell'azoto, ciclo del carbonio e il ciclo del fosforo. Concettualmente, il ciclo dell'acqua è il più semplice da capire. Alimentato da luce del sole, l'acqua evapora da fonti come oceani, laghi e fiumi, poi cade a terra come pioggia. Tutta la vita prende in acqua e poi espelle esso. Per tutto il tempo, l'acqua può cambiare fase da gas a liquido a solido, ma rimane chimicamente stesso. In altri cicli, come il ciclo di azoto, per esempio, le forme chimiche vari composti chimici nelle diverse fasi del ciclo. Tutta la vita richiede azoto, ma solo alcuni organismi può metabolizzare l'azoto inorganico nell'atmosfera. Tutti gli altri organismi dipendono da composti azotati sintetizzati da questi "fissatori di azoto". Tutti i cicli biogeochimici sono in ultima analisi, alimentati dalla luce solare.

Flusso di energia: i livelli trofici

Quasi tutta l'energia nella biosfera, con l'eccezione di alcuni ecosistemi estreme come quelle formate intorno bocche vulcaniche sul fondo dell'oceano, proviene dalla radiazione solare. Non tutti gli organismi, tuttavia, sono in grado di utilizzare direttamente la luce solare. Organismi che possono utilizzare la luce solare come fonte primaria di energia sono chiamati "i produttori primari" o semplicemente "produttori". I produttori sono al primo "livello trofico." Il secondo livello trofico include tutti gli organismi che si nutrono direttamente sui produttori. Questi sono chiamati erbivori o consumatori primari. Il terzo livello è costituito da carnivori, che si nutrono di erbivori, o consumatori secondari. C'è spesso un quarto livello costituito da carnivori che mangiano altri carnivori, e c'è talvolta anche un quinto livello trofico pure.

La perdita di energia tra i livelli trofici

La fotosintesi delle piante è di circa l'1 per cento efficiente. Inoltre, come regola generale, solo il 10 percento dell'energia contenuta negli organismi di un livello trofico sono disponibili ai consumatori nel livello successivo. Questo perché la maggior parte degli organismi utilizzano solo il 10 per cento dell'energia che consumano nella costruzione dei loro tessuti corporei - il resto viene utilizzato per il metabolismo. In altre parole, per una persona a mangiare 1 caloria vale la pena di manzo, la mucca dovuto mangiare 10 calorie di materia vegetale, e l'impianto ha dovuto assorbire le 1.000 calorie di luce solare. Matematicamente, questo fornisce una buona spiegazione del motivo per cui un ecosistema può solo sostegno di pochi predatori di alto livello.

Livelli trofici di barriere coralline

Le barriere coralline sono incredibilmente diversi ecosistemi che ospitano una varietà di organismi. livelli trofici in un intervallo barriera corallina da produttori primari quali fitoplancton (alghe fotosintetiche) nella parte inferiore della catena alimentare (o piramide di energia) per megafauna come gli squali in cima alla catena alimentare.

Livelli trofici di barriere coralline

Le barriere coralline supportano vari livelli trofici diversi.

Importanza

livelli trofici sono uno schema organizzativo utilizzato per classificare le specie in una rete alimentare o energia piramide. Alla base della rete alimentare o piramide energetica sono i produttori primari. Questi sono in genere organismi fotosintetici che ottengono la loro energia dal sole. Sopra i produttori primari sono i consumatori primari che mangiano i produttori primari. (Consumatori primari sono in genere erbivori.) Sopra i consumatori primari sono consumatori secondari (tipicamente carnivori primari); sopra i consumatori secondari sono consumatori terziari (tipicamente carnivori secondari), e così via. Nel caso di piramidi energetiche, più energia si trova alla base con i produttori primari. Mentre si sale la piramide di energia, c'è sempre meno energia disponibile, che è il motivo per cui ci sono molte meno consumatori terziario rispetto a produttori primari.

produttori primari

produttori primari in un ecosistema barriera corallina includono fitoplancton, alghe e piante marine. Tutti questi organismi sono organismi fotosintetici che ottengono la loro energia dal sole.

consumatori primari

Il secondo livello trofico negli ecosistemi delle barriere coralline sono i consumatori primari come zooplancton, polipi dei coralli, spugne, molluschi, ricci di mare e pesci più piccoli. Questi organismi sono comunemente browser o filtratori che mangiano i produttori primari.

consumatori secondari

Il terzo livello trofico in un ecosistema barriera corallina sono i consumatori secondari che si nutrono di consumatori primari. Questi organismi includono tipicamente più grandi pesci di barriera, aragoste e tartarughe marine.

I consumatori terziario

Il quarto livello trofico in un ecosistema barriera corallina sono i consumatori terziari che mangiano consumatori secondari. Questi organismi comprendono carnivori più grandi come squali di barriera.

Interruzioni livello trofico

Se si interrompe il numero di produttori primari in una piramide alimentare web / energia, può causare gravi disagi a tutti gli altri livelli trofici. Se non ci sono abbastanza produttori primari per alimentare i consumatori primari, consumatori primari possono muoiono o spostare altrove; Questo a sua volta influisce negativamente i consumatori secondari e terziari pure. I fattori che influiscono negativamente produttori e consumatori nelle barriere coralline sono l'inquinamento e il cambiamento climatico. Barriera corallina sbiancamento si sta verificando in barriere coralline di tutto il mondo, ed è il risultato di molteplici variabili, tra cui un aumento della temperatura del mare, un aumento di sedimentazione e di un inquinamento delle acque aumento a causa di perdite di petrolio e altri rifiuti.

Qual è la rete alimentare per uno stagno?

La rete alimentare in uno stagno è un insieme interconnesso di catene alimentari. catene alimentari sono rappresentati dai cosiddetti livelli trofici, una gerarchia di organismi con un gruppo di alimentazione al successivo. Gli ecologisti usano il termine "rete alimentare '' per rappresentare le catene alimentari interconnesse.

I produttori

I produttori in una rete alimentare stagno sono organismi che attraverso la fotosintesi, producono il proprio cibo dalla luce solare. Gli esempi vanno dal microscopico fitoplancton ai grandi impianti come tife.

consumatori primari

consumatori primari, essenzialmente erbivori, sono organismi che si nutrono direttamente sui produttori; esempi sono girini e castori.

consumatori secondari

I consumatori secondari in uno stagno, come ad esempio un piccolo pesce, per esempio, sono organismi che si nutrono, o consumano, i consumatori primari.

I consumatori terziario

consumatori terziario, come i pesci di medie dimensioni, sono il terzo livello nella catena alimentare e si nutrono sia il secondario o consumatori primari.

Top consumatori

Ecologisti fanno spesso riferimento al gruppo di consumatori superiore come i predatori e gli esempi comprendono il falco pescatore, o falco pescatore, e gli esseri umani.

Decompositori

I decompositori, come batteri e funghi, abbattere i cadaveri in decomposizione e di uno qualsiasi degli altri organismi nello stagno e riciclare i loro nutrienti.

Livelli primaria trofici

Livelli primaria trofici


reti alimentari e catene alimentari sono costituiti da varie trofico (che letteralmente significa "alimentazione") i livelli. Ogni livello trofico (decomposer, produttore o consumatore) svolge un ruolo fondamentale negli ecosistemi di cui fanno parte. Anche se gli organismi che compongono i loro livelli tropicali variano da ecosistema a ecosistema, le loro funzioni sono simili.

I produttori

I produttori sono generalmente sul fondo di ogni catena alimentare, e sono considerati essere ad un livello trofico basso. Questi organismi sono quelli aventi la capacità di trasformare l'energia da luce solare in tessuti attraverso il processo di fotosintesi. Le piante e le alghe sono produttori in ecosistemi terrestri e acquatici e creano biomassa sui quali si nutrono di altri organismi.

consumatori primari

i consumatori primari sono quegli organismi che si nutrono direttamente sulle piante o materia vegetale. In questo modo, i consumatori primari trasferire energia dalle piante e incorporarli nella loro tessuti. i consumatori primari sono ad un livello trofico relativamente bassi e sono considerati erbivori (che letteralmente significa "pianta eater").

Secondaria e terziaria consumatori

consumatori secondari e terziari sono ai massimi livelli trofici primario all'interno di una catena alimentare o web. Questi organismi sono o onnivori (mangiare piante e animali) o carnivori (mangiare rigorosamente animali). Questi consumatori mangiano tessuto consumatore primaria e incorporarli nella loro propria.

Decompositori

Decompositori rappresentano un altro livello trofico primaria. Decompositori sono spesso sottovalutati i membri di un ecosistema, soprattutto perché sono in gran parte invisibile e frainteso. Tuttavia, decompositori (che includono funghi, batteri e nematodi, per citarne alcuni) svolgono un ruolo fondamentale nel ciclo dei nutrienti e di energia. Pianta guasto e decadente e materia animale è suddiviso in parti costituenti di decompositori. Senza decompositori, non ci sarebbe la decomposizione; organismi morti e prodotti di scarto in un ecosistema sarebbero accumularsi piuttosto che essere degradato in pezzi abbastanza piccoli per essere incorporato in materia vegetale e pedalato attraverso il sistema di nuovo.

Un esempio semplicistico

Un esempio di un ecosistema semplicistico è facile immaginare. cellule delle alghe, attraverso il processo di fotosintesi, trasformano l'energia proveniente dal sole in biomassa e sono considerati produttori. Un consumatore primario (ad esempio un girino) quindi ingerisce biomassa algale, trasformandolo in un proprio biomassa. Un altro organismo (come un pesce) agisce come un consumatore secondario, ingerendo il consumatore primario e trasformando la sua biomassa in biomassa propria. Poi, dopo che il consumatore secondario muore, un decompositore (ad esempio una vite) mangia il tessuto, ed i suoi prodotti di scarto (che contengono minerali e nutrienti) sono disponibili per le alghe da utilizzare. Un altro livello trofico primaria comprendente un consumatore terziaria (ad esempio uno pesci predatori più grande) potrebbe anche essere incluso in questo esempio.

Gli animali che rimanere al vertice della catena alimentare

Gli animali che rimanere al vertice della catena alimentare


Una catena alimentare, o catena alimentare, è il collegamento di animali in un habitat specifico basato sulla dieta. Tutte le catene alimentari iniziano con una fonte di energia primaria, che è di solito il sole. produttori primari sono organismi che producono il proprio cibo utilizzando l'energia dal sole. Questi produttori primari sono alimentati su dai consumatori primari. consumatori Quaternario, gli animali al vertice della catena alimentare, prede sui consumatori terziari che, a sua volta, in preda ai consumatori secondari che approfittano consumatori primari.

Nemici

i consumatori quaternari hanno pochi nemici naturali nel loro ambiente naturale. La principale minaccia per questi animali è da loro specie. Se questi animali ha avuto predatori che predati su di loro, sarebbero diventati consumatori terziario e loro predatori sarebbero i veri consumatori quaternari. Gli animali che restano in cima alla catena alimentare sono in genere geneticamente forti, come il leone, coccodrillo, balena killer e falco. Questi animali depredare molti animali diversi, ma non hanno praticamente nessun predatori naturali che li cacciano.

concorrenza

In molti ambienti, più specie di consumatori quaternario esiste. Spesso, queste specie in competizione hanno diversi tipi preda, ma la loro preda si sovrappone in alcuni casi. Un esempio di specie in competizione per lo stesso tipo di preda sono leoni e leopardi. Aquile e le tigri sono due specie di consumatori quaternario che possono coesistere facilmente perché non cacciano la stessa preda.

Cambiare posizione

Molti consumatori quaternari funzionano come altri tipi di consumatori in certi momenti della loro vita. Alcune specie possono funzionare come tutti i tipi di consumatori a un certo punto o un altro. Ad esempio, quando un orso mangia bacche, è un consumatore primario. Quando lo stesso orso mangia un mouse che si nutre di piante, l'orso è un consumatore secondario. Mangiare salmone, che si nutre di aringhe, rende l'orso un consumatore terziaria. Mentre gli orsi tendono a rimanere a questo livello, quando il cibo scarseggia, alcuni orsi maschi si nutrono di giovani orsi, rendendoli consumatori quaternari.

Dieta

Tutti i consumatori quaternari sono carnivori, il che significa che mangiano carne. Alcuni sono classificati come onnivori, nel senso che mangiano piante e animali. Questi animali rappresentano la fine della catena alimentare, e come tali, non possono essere erbivori. consumatori quaternari possono consumare i consumatori primari e secondari e rimangono ancora al vertice della catena alimentare. Alcune di queste specie anche mangiare le piante di tanto in tanto, che li rende consumatori primari, a volte.

Quantità

Come ci si muove lungo la catena alimentare, la quantità di organismi che occupano ogni livello viene ridotta. La catena alimentare può essere disegnato simile a una piramide alimentare, con i produttori in fondo, con la più grande popolazione. La popolazione di consumatori primari è inferiore a quella dei produttori, e così via fino alla piramide. I produttori quaternari, che sono al vertice della piramide, sono meno popoloso. Questo perché più energia è necessaria per mantenere i consumatori quaternari.

Quali sono i tre ruoli di base in una rete alimentare?

Quali sono i tre ruoli di base in una rete alimentare?


catene alimentari dimostrano come gli organismi interagiscono. I tre ruoli dimostrati da tutti gli animali, le piante, batteri e altri organismi viventi sono quelli di produttori, consumatori e decompositori. I produttori sono piante e alghe. I consumatori sono ulteriormente suddivise in consumatori primari, secondari e terziari, così come carnivori, erbivori e onnivori. Decompositori sono costituiti da quegli organismi che consumano materia morta.

I produttori

Quali sono i tre ruoli di base in una rete alimentare?

I produttori come le piante convertono sottoprodotti di origine animale, la luce del sole e l'ossigeno in energia.

I produttori includono piante e altri organismi che convertono costanti ambientali o sottoprodotti organismal, come la luce, ossigeno, anidride carbonica e acqua, in energia sotto forma di zucchero. Il gruppo di produttori contiene anche alcuni organismi fotosintetici acquatici. Tutte le catene alimentari che compongono catene alimentari iniziano con la vita delle piante. Un tipico percorso alimentare web che coinvolge le piante sarebbe il seguente scenario: un impianto di erba si sviluppa in proporzioni commestibili, e una mucca mangia quella pianta, si alimenta per la produzione di latte e svolgere le attività della vita. Si noti che non tutte le piante sono strettamente produttori. Alcune piante, come la pianta carnivora, consumano altri organismi.

I consumatori

Quali sono i tre ruoli di base in una rete alimentare?

Lions contano come consumatori secondari o terziari a seconda di ciò che stanno mangiando in un dato momento.

I consumatori sono costituiti da animali carnivori, erbivori e onnivori. I carnivori consumano altri animali, come la maggior parte della loro dieta. Erbivori, quegli animali che consumano le piante, sono noti anche come consumatori primari. Carnivori e onnivori i meno schizzinosi mangiano gli erbivori per il sostentamento. Onnivori consumano entrambe le piante e altri animali. catene alimentari rompono più in basso carnivori in consumatori secondari e terziari: carnivori che consumano erbivori e quelli che consumano altri carnivori, rispettivamente. Una singola specie carnivori possono esistere come più di un tipo di consumatore; per esempio, un orso mangiare bacche agisce come un consumatore primario, ma un orso alimentazione atti salmone come consumatore terziaria. Un esempio di una rete alimentare che coinvolge il consumatore sarebbe una tigre lo stalking, caccia e consumando un'antilope che ha speso i suoi giorni al pascolo sulle erbe. L'erba cresce attraverso la fotosintesi, la generazione di energia.

Decompositori

Quali sono i tre ruoli di base in una rete alimentare?

Worms sono decompositori molto noti che si trasformano in decomposizione di materia organica nel terreno nutriente per le piante.

Decompositori includono funghi, batteri e alcuni organismi invertebrati. Il novantacinque per cento di organismi sul pianeta cadere nel gruppo di invertebrati. Worms, spugne di mare, insetti, aracnidi e crostacei sono tutti esempi di invertebrati. Anche se non tutti gli invertebrati sono decompositori, molti servono come tritarifiuti della natura, che assiste la materia in decomposizione di scomporre ulteriormente e contribuendo a sbarazzarsi delle carcasse e mantenere l'ambiente relativamente pulito. Un esempio di un percorso di rete alimentare che coinvolge decompositori sarebbe un uccello morto sul pavimento della foresta morbido viene prontamente circondata da vermi, spore fungine, batteri e insetti. Questi organismi consumano e abbattere la carne in decomposizione, convertendolo in sottoprodotti organici utili.

Ciclo di vita di Minnows

Ciclo di vita di Minnows


Pesciolini sono pesce della famiglia dei ciprinidi. Cyprinidae è la più grande famiglia di pesci d'acqua dolce, e il pesce stessi sono un po 'piccole, raramente superiore a 14 pollici. Le specie di pesciolini variare notevolmente, il più piccolo dei quali hanno una durata di circa tre anni, e quelli più grandi possono raggiungere sei o sette anni. Molti pesciolini nuotano insieme in grandi scuole, e altri restano in piccoli gruppi.

Tipi di Minnows

Ciclo di vita di Minnows

Carp sono più grandi membri della famiglia dei ciprinidi.

Specie Minnow includono shiners, dace, cavedani, fallfish, stonerollers, pikeminnows, pesci rossi e carpe. Fiume cavedano, torrente cavedano e fallfish sono tra i pesciolini più grandi, e occhiaie comuni e dace rimanere sotto 6 pollici. Il pikeminnow in via di estinzione Colorado, un'eccezione alla dimensione comune ciprinidi, può raggiungere fino a 6 piedi.

Habitat

Pesciolini si adattano facilmente ad una varietà di habitat. La maggior parte dei pesciolini vivi, corsi d'acqua dolce chiari, anche se possono anche abitare paludi, laghi, stagni, paludi e acqua salmastra.

Dieta

Pochi pesciolini, come la carpa, sono onnivora, e la maggior parte sono erbivori o planctivori. pesciolini erbivori sono i consumatori primari che si nutrono di alghe e piante acquatiche lungo la parte inferiore. pesciolini planctivori sono consumatori secondari che si nutrono di zooplancton, insetti, vermi, piccoli crostacei e piccoli pesci di tanto in tanto piccoli.

Accoppiamento e Riproduzione

Alcuni pesciolini maschi assumono colori arancio o rosso per attirare le femmine. Le femmine depongono le uova adesive in alghe, piante acquatiche, su fondali stagno, sotto le rocce o in nidi di ghiaia. Le uova sono prolifici; una sola carpa potrebbe gettare 2 milioni.

In alcune specie, i maschi scavano nidi con i loro musi e combattono l'un l'altro nel processo. shiners comuni spesso utilizzano i nidi di altre specie. La deposizione delle uova avviene in primavera a metà estate.

Ruolo nel Ecosystem

Ciclo di vita di Minnows

Minnows spesso sono utilizzati come esca.

Pesciolini sono una fonte importante di cibo per i pesci più grandi. Gli esseri umani non mangiano spesso pesciolini causa delle loro piccole dimensioni, ma li usano come esca per la pesca. Pesci rossi e carpe sono spesso tenuti come animali domestici in acquari o stagni koi. pesciolini di alimentazione inferiori tendono a sradicare le piante acquatiche e causare torbidità nell'acqua.

Come funziona un ecosistema sopravvivere?

Come funziona un ecosistema sopravvivere?


Un ecosistema può essere pensato come una comunità di piante e animali che vivono in simbiosi. Un ecosistema può essere immenso come un oceano o piccolo come una pozzanghera, ma ciascuno ha bisogno gli stessi componenti per la sua sopravvivenza globale.

Fonte principale

Il Sole è la fonte originale di energia per ogni componente di ogni ecosistema. Nessuna vita potrebbe esistere senza di essa.

I produttori

Le piante sono indicati come produttori perché producono il proprio cibo dalla luce solare in forma di zuccheri semplici. Le piante costituiscono il fondamento della vita in un ecosistema.

I consumatori

Gli animali che mangiano le piante sono chiamati consumatori primari. Ottengono l'energia di cui hanno bisogno per vivere da zuccheri delle piante. A loro volta, i consumatori secondari come carnivori e spazzini dipendono dalla carne di consumatori primari per vivere.

Decompositori

Decompositori come batteri, funghi e insetti abbattere piante e animali morti. Gli organismi in decomposizione aggiungere sostanze nutrienti al suolo che sono essenziali per la crescita delle piante, portando le cose ciclo completo.

Clima

Un ecosistema si basa su un clima stabile e prevedibile per l'allevamento, la produzione alimentare, e una fonte di acqua adeguata.

inorganico Elementi

Livelli e tipi di materiali inorganici, come sabbia, terra, rocce, e l'aiuto di acqua determinare quale tipo di animali e piante possono vivere in un particolare ecosistema.

Come funziona un ecosistema funziona?

Flora

Le piante, o la flora, sono i produttori primari di un ecosistema. Essi assorbono la luce solare e l'anidride carbonica (CO2) dall'atmosfera e usano l'acqua e sali minerali dal terreno per rendere il proprio cibo. Essi espellono ossigeno e l'umidità, sotto forma di vapore acqueo, come rifiuti, e le foglie, frutti e steli fornire nutrimento per i loro consumatori primari, animali.

Fauna

Gli animali, o la fauna, sono sia i consumatori primari e secondari. Erbivori, o gli animali che mangiano solo le piante, sono considerati consumatori primari. Mangiano le piante, respirare ossigeno ed espirare anidride carbonica. Le loro feci contiene anche elementi che sono ripartiti da tempo, batteri e insetti in sostanze nutritive che alimentano le piante.
consumatori secondarie sono quelle creature che si nutrono su di erbivori e l'altro. Carnivori mangiano una piccola quantità di erbivori e l'altro come un modo per controllare la popolazione. Sarcovores, o alimentatori carogne, mangiano anche gli erbivori e carnivori, ma solo dopo che sono morti, che aiuta tornare sostanze nutritive per il terreno che alla fine alimenta le piante.

Tempo

Il tempo è importante per determinare il tipo di ecosistema che si evolve. ecosistemi del deserto, che ricevono precipitazioni minime, di solito depongono le uova le piante che conservano acqua e fiori (riproduzione) solo dopo una pioggia. Analogamente, gli animali in un ambiente desertico sono adattati alla mancanza di acqua e temperature estreme.
In un ecosistema foresta pluviale, tuttavia, l'acqua abbondante e il calore abbondante consentono una varietà di piante di rimanere attivo tutto l'anno, e supportano una vasta gamma di animali specializzati che contribuiscono alla sopravvivenza di ogni altri '.
ambienti temperati sono di natura ciclica: parte dell'anno è freddo e parte dell'anno è caldo. Le piante e gli animali in queste regioni a sviluppare una natura ciclica delle attività. Le piante in genere vanno in letargo gettando le loro foglie e regrowing in primavera, mentre alcuni animali vanno in letargo anche per conservare le risorse durante i lunghi mesi invernali. Nei mesi più caldi, entrambe le piante e gli animali sono molto attivi, in sostituzione di peso perso o foglie, la riproduzione e la preparazione per il prossimo ciclo di ibernazione.

Squilibrio

Uno squilibrio in un ecosistema si verifica quando uno (o più) elementi dell'ecosistema diventa dominante, costringendo su altri elementi. Per esempio, se carnivori (ad esempio, un lupo) sono eliminati da un ecosistema, poi troppe erbivori (ad esempio, cervo) sono autorizzati a crescere sino a scadenza e riprodursi. Il crescente numero di erbivori riducono lo piante, impedendo loro di riprodursi, e quindi lasciando meno prole alle spalle. Alla fine, gli erbivori inizieranno a morire di fame in gran numero, forse anche in via di estinzione in quella regione. Allo stesso modo, se precipitazione, temperatura, ciclo stagionale, la presenza di sarcovores, e la presenza di erbivori sono alterati, il sistema si rompe e l'intera regione sarà influenzato negativamente.

I ruoli nell'ecosistema

Ecosistemi comprendono le complesse relazioni tra gli elementi organici e inorganici di un ambiente, tra cui piante, animali, microrganismi e l'habitat stesso. Ciascuno di questi elementi svolge un ruolo importante nella salute di un ecosistema, e le loro relazioni si trovano in un delicato equilibrio. ruolo specifico di una specie in un ambiente è chiamato sua nicchia ecologica, e la sua posizione di una determinata catena alimentare è noto come il livello trofico.

I produttori

organismi fotosintesi, o produttori, convertono la luce solare in energia utilizzabile. Questo gruppo comprende tutti gli alberi, erbe, cespugli e piante fiorite. Esso comprende anche microrganismi come alghe, e anche alcuni protozoi. I produttori svolgono un ruolo essenziale nel mantenere la vita sulla terra convertendo l'anidride carbonica in ossigeno durante la fotosintesi, e servendo come fonte di cibo per altri organismi.

consumatori primari

i consumatori primari sono organismi che si nutrono di piante o microrganismi fotosintesi (ad esempio, dei produttori). Si va da piccoli zooplancton alle creature più grandi come cervi, mucche e giraffe. consumatori primari servono come un'importante fonte di cibo per gli organismi superiori sulla catena alimentare.

Secondaria, terziaria e quaternaria consumatori

consumatori secondaria, terziaria e quaternaria compilare il resto della catena alimentare di un ecosistema. consumatori secondari si nutrono di consumatori primari, consumatori terziari si nutrono di consumatori secondari e consumatori quaternario si nutrono di consumatori terziari. A titolo di esempio, si consideri uno scenario in cui un orso (consumatore quaternario) si nutre di un pesce (consumo terziario) che si nutre di erba gamberetti (consumatore secondario) che si nutrono di zooplancton (consumo primario) che si nutrono di fitoplancton (produttore).

detritivori

Detritivori nutrono di detrito, o vegetali morti e di materia animale. Questi includono non solo scavenging animali come granchi o poiane, ma anche batteri e funghi che scompongono vegetali morti e di materia animale.

Keystone Specie

Una specie di chiave di volta gioca un ruolo critico nel suo ecosistema. La rimozione da quel ecosistema può avere effetti drastici. Ad esempio, una particolare specie di stelle marine trovato nel Pacific Northwest preda su una particolare specie di cozze. La rimozione sperimentale di questo stella da taluni piscine marea ha portato ad un picco drastica nella popolazione mitili, a scapito della biodiversità complessiva dell'ecosistema. Un altro esempio è la rimozione dei predatori naturali come i lupi, che può drasticamente aumentare la popolazione di cervo o alce, che può portare a cambiamenti nei modelli di vegetazione, che possono influenzare una grande varietà di altri animali, così come la velocità e la portata di I processi naturali come l'erosione.