Gli svantaggi di animali che vivono in gruppi

Gli svantaggi di animali che vivono in gruppi


ambienti di gruppo sembrano come se si produrrebbero solo vantaggi per gli animali che vivono allo stato selvatico, ma questo non è sempre il caso. Mentre vantaggi come compagno di disponibilità, sicurezza, cibo e la condivisione, tra gli altri fattori, sono redditizie, e contribuire a garantire la sopravvivenza, ci sono notevoli ostacoli creati dalle impostazioni di gruppo che servono a ridurre in modo significativo la qualità di un gruppo di vita.

Aumento della malattia e la malattia

Gli animali che vivono in stretta vicinanza l'uno all'altro affrontare maggiori rischi di infezione di quanto non facciano singoli animali. Malattie e parassiti possono essere passati tra gli animali che vivono troppo stretto, e questo può ridurre drasticamente i numeri di un gruppo. Alcuni animali possono morire come risultato diretto della malattia in sé, ma gli effetti latenti di infezione può venire in varie forme, come diminuzione della mobilità, il che rende difficile per sfuggire ai predatori, così come è diminuita la visione e il senso dell'olfatto, rendendo più difficile alla ricerca di cibo.

Maggiore vulnerabilità ai predatori

Le grandi congregazioni di animali sono più suscettibili di predazione che sono piccoli gruppi o individui. Mentre i grandi gruppi offrono una certa garanzia, possono anche rendere facile bersaglio di se stessi per essere facile da individuare. Durante gli attacchi, i grandi gruppi hanno difficoltà alla ricerca di nascondigli, e possono trovare i loro numeri facilmente diminuito dai predatori.

L'aumento della concorrenza per i prodotti alimentari

Più grande è il gruppo di animali, la più competitiva la caccia per il cibo diventa. Predators che cacciano in grandi confezioni o branchi tendono a consumare più energia di quella necessaria a catturare la preda, come l'elemento di sorpresa non è così facile da trovare. Predatori spesso scavenging di conseguenza, e molti fame. assemblee considerevole di animali mettono pressione sulle risorse alimentari, e diseguale distribuzione del cibo tra gli animali può portare ad una maggiore aggressività, la fame e la morte.

L'aumento della concorrenza per Mates

In impostazioni del gruppo - dove ci sono più maschi che femmine -, concorrenza aggressiva diretta a trovare un compagno può diventare la norma. combattimento ritualizzato e manifestazioni di violenza e aggressività possono derivarne prima --e anche after-- trovare un compagno. La battaglia finale qui non è necessariamente per la sopravvivenza in senso stretto, ma nella trasmissione di geni e successo riproduttivo.