Come funziona caccia Predatori riguarda un ecosistema?

Come funziona caccia Predatori riguarda un ecosistema?


Gli ecosistemi sono mantenuti in saldi perfette in natura a causa di complesse relazioni tra i produttori (piante, batteri fotosintetici e alghe), erbivori (che si nutrono solo di piante), predatori (che si nutrono di erbivori) ei decompositori (che si nutrono gli animali morti e le piante). Quando questo equilibrio viene alterato, può destabilizzare l'intero ecosistema e innescare alterazioni in esso.

I cacciatori e la Hunted

Predatori e prede sono gruppi separati di animali e che non si sovrappongano. Un predatore non caccia o di ferire l'altro meno che non abbiano controversie in materia di alimenti, territori o partner di accoppiamento. Non hanno mai cacciano attivamente tra di loro per il cibo. Tuttavia, tra gli esseri umani, a caccia dei predatori è comunemente osservata per il gioco, la sicurezza, e talvolta anche per il cibo.

Prey-Predator Relationship

Per ogni 500 animali da preda, c'è un predatore in media. Caccia dei predatori permette agli animali da preda di moltiplicarsi in eccesso. caccia Predator provoca enorme diminuzione del numero di specie specifiche di predatori come tigri o ghepardi. Tuttavia, la popolazione delle specie di predatori rimanenti (che non sono ritenuti idonei per il gioco o cibo) tende ad aumentare, perché non hanno più bisogno di condividere le risorse disponibili. Di conseguenza, essi prosperano a causa di un aumento della popolazione di prede e riduzione della concorrenza tra le specie. Anche se questa situazione può sembrare favorevole, indica chiaramente un ecosistema disturbato.

Modello di Predator Hunting

Predatori di solito cacciano le prede meno agili e malati, che rendono facile preda. Selezionando i membri più deboli della specie preda, i predatori sono in realtà facendo un favore indiretto per l'ecosistema. Essi stanno permettendo la sopravvivenza del più adatto ed eliminando tutti gli animali malati e disabili, che possono propagare malattie. Gli animali più sani sopravviverà e propagare i loro geni forti alla loro progenie. Alla fine, un pool genetico di geni forti è creato attraverso l'allevamento e incroci.

Lo studio a Yellowstone National Park

Questa teoria è stata dimostrata nel Parco Nazionale di Yellowstone, dove una volta che tutti i predatori sono stati artificialmente rimossi e osservate. Il cervo popolazione triplicata e poi è sceso a nulla quando il tasso di malattia sollevato e spazzato via quasi tutta la popolazione di cervi. La popolazione dei cervi è salito di nuovo quando gli scienziati reintrodotti lupi di nuovo nel Parco Nazionale di Yellowstone. La popolazione alci e cervi erano costante e le dimensioni degli animali e delle loro corna è aumentato nel giro di pochi anni. Gli scienziati hanno concluso che l'introduzione di specie di predatori (lupi) è stato responsabile per la sana costituzione genetica della popolazione dei cervi e alci in questo ecosistema.

Effetti negativi della caccia Predators

Spazzando via i predatori da un ecosistema ha diversi effetti negativi. Il più importante di questi effetti negativi è ecosistema squilibrio. Esiste un delicato equilibrio di specie che occupano diversi livelli di una piramide alimentare. Quando abbiamo disturbare l'equilibrio, un effetto a cascata si fa sentire sugli altri livelli della catena alimentare. Per esempio, si consideri l'esempio di predatori come i leoni, ghepardi, lupi e le tigri e le loro prede, come cervi e dollari neri. Quando andiamo a caccia dei predatori, allora stiamo indirettamente permettendo il cervo e la popolazione buck nero a moltiplicarsi in maniera incontrollata. Dilagante aumento della popolazione di cervi e buck nero esercita una pressione sul cibo disponibile (erba) e la terra di risorse (territorio). Di seguito, gli altri animali da pascolo allo stesso livello della piramide alimentare (erbivori come zebre, bisonti, gazzelle, ecc) iniziano a soffrire a causa della riduzione delle disponibilità di cibo.