Chi ha inventato le matrici?

Matrici sono comunemente utilizzati in algebra per risolvere le equazioni lunghe. Le variabili, come x ed y, vengono portati via, ed i numeri risultanti sono organizzate in righe e colonne a formare una griglia quadrata o rettangolare di numeri. Questi numeri sono quindi calcolati per risolvere più facilmente il problema.

Chi ha inventato le matrici?

La matrice non è stato "inventato" di per sé. Piuttosto, molti matematici hanno contribuito alla sua teoria e pratica.

James Joseph Sylvester

James Joseph Sylvester, un matematico britannico, è uno collaboratore di matrici. E 'stato professore presso la Johns Hopkins University, così come a Oxford. Egli ha anche fondato l'American Journal of Mathematics.

Arthur Cayley

Arthur Cayley, un avvocato britannico e matematico che ha trascorso la maggior parte della sua infanzia a San Pietroburgo, in Russia, ha contribuito alla teoria con Silvestro, che era un amico.

William Rowan Hamilton

William Rowan Hamilton, un fisico, astronomo e matematico, ha contribuito a molte aree di algebra, non solo matrice teoria. Era anche appassionato di poesia, lingue e filosofia. Insieme con Arthur Cayley, ha aggiunto il Cayley-Hamilton Teorema su matrici quadrate.

Come i loro contributi sono Connected

Sylvester è stato interessato durante il lavoro con Cayley alla fine degli anni 1840 ei primi anni 1850. Ha scoperto la discriminante di un'equazione cubetti nel 1851. Ha usato che per studiare più elevati poteri di equazioni in matrici. Cayley imparato a conoscere matrici mentre frequentano una delle lezioni di Hamilton a Dublino, e poi entrambi hanno creato il loro Cayley-Hamilton Teorema.